11 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Polemiche dopo la richiesta di dimissioni dell’assessora Magro

A Sesto la disputa a tema ambientale continua. Questa volta è il comune ad esprimersi; nei giorni scorsi gli esponenti della Lega hanno preso le difese dell’assessora Magro parlando di “accuse di Sottocorno totalmente infondate”. Ieri invece l’assessora ha controbattuto in prima persona alle accuse di “incapacità” a lei rivolte dall’Associazione Sottocorno.

“Leggo il comunicato dell’Associazione con forti perplessità”, inizia così la risposta della Magro. In merito all’accusa di non aver saputo dialogare con le associazioni ambientaliste si esprime sottolineando che “Sottocorno e Cascina Gatti fanno parte della Consulta Ambiente, luogo in cui è stato intavolato ampio dibattito con l’Amministrazione, sui temi da loro elencati” e aggiunge che “è stato anche effettuato un sopralluogo di quasi 3 ore per mostrare lo stato di avanzamento dei lavori nel Parco della Media Valle. La Consulta è stata costituita ex novo dall’Amministrazione Di Stefano, proprio per dare voce e spazio alle realtà del territorio che riteniamo fondamentali e meritevoli di ascolto. Ma il confronto deve essere propositivo e non finalizzato a fare propaganda politica nelle sedi sbagliate”. Definisce “visione dei fatti distorta” quella proposta nel comunicato stampa di Sottocorno.

Prosegue poi parlando del lavoro svolto per la tutela ambientale a Sesto San Giovanni che definisce “articolato e complesso”. “Abbiamo ereditato una totale assenza di appalti per la manutenzione degli oltre 20.000 alberi degli oltre 13 milioni di metri quadri di verde pubblico. Dal giardino di Viale Rimembranze, a Terrazza Bottoni passando per Parco delle Torri. Per tutte e tre queste opere, sono in corso le procedure di gara. Al termine si partirà con i cantieri”.

Da ultimo, sulla vicenda legata all’abbattimento degli alberi, dichiara che “gli alberi da frutto di “Terrazza Bottoni” sono stati rimossi in ottemperanza all’indicazione di ATS secondo cui non è consentito svolgere attività agricola su quel luogo, per via della presenza di rifiuti. Per compensare l’intervento di abbattimento, abbiamo piantumato nell’area già bonificata del parco Bergamella, 82 alberi. Stiamo, infine, lavorando anche alla tutela della biodiversità. È in corso un tavolo di lavoro per proseguire il progetto “Forestami”.

Conclude che continuerà “ad ascoltare le proposte e le necessità dei cittadini, ma definendo quella di Sottocorno una “polemica sterile” che non la appassiona. In tutta risposta l’Associazione ha deciso di pubblicare sul proprio blog, ogni giorno, a partire da ieri, una alla volta, tutte le motivazioni che li hanno spinti a chiedere al comune l’estromissione dell’assessora, dando la loro visione sulle questioni messe nero su bianco dalla Magro.

Elisa Mariam Rady

Mi chiamo Elisa Mariam Rady e sono una studentessa di 24 anni, attualmente iscritta al secondo anno di magistrale in giornalismo presso l'Università di Parma. Sono una ragazza determinata, umile e volenterosa, mi nutro di curiosità ed entusiasmo. Sogno una carriera da giornalista e scrittrice.

Articolo precedente

Quintali di cibo in dono dagli alunni delle scuole alle famiglie bisognose

Articolo successivo

Il Bassini torna ospedale covid. Gli altri pazienti trasferiti a Sesto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.