5 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Successo del presidio per il consultorio. E il comune si muove: “Nessuna chiusura”

Ha smosso le acque il partecipato flash mob di sabato scorso organizzato dal coordinamento “Donne Libere di Scegliere” per il potenziamento del consultorio di via Da Giussano a Sant’Eusebio e scongiurare una possibile definitiva chiusura dei servizi, già assai ridimensionati rispetto al passato. Circa 200 i partecipanti al presidio mentre sono state raccolte 194 firme.

Una pressione che ha portato il comune di Cinisello a prendere una posizione chiara ed escludere che la struttura, gestita da Asst, possa essere chiusa o ridimensionata. “Premesso – afferma l’assessora ai servizi sociali Valeria De Cicco – che l’Amministrazione comunale non ha competenza su tale servizio, con ASST abbiamo una interlocuzione costante e in più occasioni ci è stato confermato che non c’è nessuna ipotesi di chiusura né di ridimensionamento del servizio, come è stato riferito anche durante la Commissione Servizi Sociali che si è riunita il 2 marzo durante la quale hanno partecipato alcune componenti del Coordinamento donne Libere di Scegliere e referenti di alcune associazioni del quartiere Sant’Eusebio”.

“Al contrario, ASST ci ha parlato che è al vaglio un progetto che ne preveda il potenziamento con una ipotesi di apertura di un centro per la famiglia e ulteriori servizi per gli adolescenti”. “Credo sia necessario ribadirlo con forza, anche se non è un servizio gestito dall’Amministrazione comunale, per evitare ulteriori strumentalizzazioni e inutili polemiche”, ha concluso la De Cicco.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Le associazioni ambientaliste unite chiedono le dimissioni dell’assessora Magro

Articolo successivo

“Boia chi molla” sulla mascherina, ora è presidente del consiglio comunale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.