12 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Vietato incontrarsi al “Pertini”, il sindaco chiude l’area “causa assembramenti”

Da ieri e il fino al 14 marzo non è più possibile fermarsi davanti al centro culturale Pertini di Cinsiello Balsamo. Il sindaco Giacomo Ghilardi ha infatti diramato un’ordinanza di chiusura degli spazi circostanti lo stabile, compreso vicolo Stretto dalle 16.30 alle 22, per i troppi assembramenti di giovani registrati nel fine settimana. E’ la prima volta, se si esclude il lockdown dello scorso anno, che viene interdetta un’intera area di passaggio. Uno spazio molto apprezzato soprattutto dagli studenti che frequentano la biblioteca e le aree di ristoro del centro.

La decisione è stata motivata anche dal fatto che a Cinisello i contagi sono aumentati di 100 in 3 giorni, passando dai 294 del 5 marzo ai 395 di ieri. Una stretta prevista dalla normativa prevista con l’ingresso della Lombardia in zona “arancione rafforzato” che i primi cittadini possono applicare per limitare il dilagare del virus.

“Durante il fine settimana, complice anche il bel tempo, si sono verificati alcuni assembramenti nei parchi e in alcune aree della città dove le Forze dell’Ordine sono prontamente intervenute per far comprendere la necessità di rispettare le restrizioni. Anche alla luce dei numeri dei contagi, per salvaguardare la sicurezza di tutti e prevenire la diffusione del virus che corre ancora veloce, oggi abbiamo deciso di fare ricorso all’Ordinanza per intervenire nei punti più critici che sappiamo essere abitualmente più frequentati”, hanno spiegato il sindaco Giacomo Ghilardi e l’assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Bernardo Aiello.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Sesto, proseguono i lavori per il lido estivo

Articolo successivo

Le associazioni ambientaliste unite chiedono le dimissioni dell’assessora Magro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.