“Boia chi molla” sulla mascherina, ora è presidente del consiglio comunale

Era balzata alle cronache per una mascherina nera, indossata lo scorso anno all’inizio della pandemia e immortalata subito a favor di social, con la scritta “boia chi molla”. Così la capogruppo di Fratelli d’Italia, Gianfranca Tesauro, ex vicesindaco, si era fatta subito notare provocando reazioni indignate di antifascisti e cittadinanza, anche fuori da Cologno Monzese. Ieri sera la stessa persona che ostentava il celebre motto fascista è stata eletta dalla maggioranza di centro destra presidente del consiglio comunale.

Dal sistema delle portegirevoli messo a punto dal sindaco leghista Angelo Rocchi per sistemare gli equilibri di maggioranza, col partito della Meloni che reclamava più peso, emerge un’altra novità. Un posto di rilievo a Cologno anche per il consigliere Salvatore Giuliano che diventa capogruppo di Fratelli D’Italia, che era invece finito suo giornali per un manifesto elettorale inneggiante ad Almirante oltre che per aver scriutto sul suo profilo Facebook: “Sono Fascista ed odio gli islamici”.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Successo del presidio per il consultorio. E il comune si muove: “Nessuna chiusura”

Articolo successivo

Scuole chiuse, i genitori si mobilitano anche a Cinisello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.