30 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Cerimonia in ricordo del capitano di polizia che catturò Vallanzasca

Quarant’anni fa la morte, in un incidente stradale, del capitano della polizia Pietro Tantimonaco. Oggi la commemorazione con la posa di un ceppo alla sua memoria alla presenza delle istiuzioni, nel punto dove il giovane ufficiale perse la vita, in viale Fulvio testi a Cinisello Balsamo.

Tantimonaco, 25 anni, morì nell’incidente dalle circostanze mai chiarite mentre si recava alla sede del 2^ Gruppo Volanti di Milano, dove prestava servizio. E’ ricordato in particolare per aver avuto un ruolo importante nell’arresto di Renato Vallanzasca ed ebbe il merito di essere il Capitano più giovane d’Italia, promosso sul campo a soli 25 anni per l’impegno diretto dell’allora Ministro dell’Interno Cossiga.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Emergenza medici, la Crocetta perde un pediatra. Il sindaco protesta con Ats

Articolo successivo

Sesto, aumentano le tasse comunali anche per i funerali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.