29 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Coperta la targa di Norma Cossetto, giovane fascista infoibata. Il sindaco: episodio da denunciare

Un cartello con la scritta “Giardino Martiri dell’occupazione nazi-fascista in Jugoslavia” a firma di “Josip Tito Broz” è stato apposto da ignoti nel giardino intitolato alle Vittime delle Foibe sopra la targa dedicata dall’amministrazione comunale alla memoria di Norma Cossetto (giovane militante fascista istriana uccisa nel 1943 dai partigiani jugoslavi).

A darne notizia è la giunta che ha condannato “fermamente questo gesto che offende la memoria delle vittime e cancella la storia”. Il cartello è stato prontamente rimosso e le immagini delle telecamere sono al vaglio per rintracciare i responsabili.

“Dopo tanti anni di oblio, la tragedia collettiva delle Foibe, insieme all’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre è diventata un capitolo di storia nazionale. Purtroppo c’è ancora qualcuno, senza testa né memoria, che continua a negare questi fatti e farne oggetto di censura e pregiudizio ideologico”, ha commentato il sindaco Giacomo Ghilardi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Cap Holding formalizza l’acquisto di Core, al via la Biopiattaforma di Sesto

Articolo successivo

Arriva in consiglio la richiesta per Patrick Zaki cittadino onorario di Cusano

Un commento

  • E te pareva! La madre degli Idioti è sempre gravida! La tragedia delle Foibe, come l’orrore dell’olocausto NON HA COLORE! È una INFAMIA che grida vendetta “al cospetto di DIO!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.