30 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Dalle case popolari ai giovani. La parabola di Bolognini, l’assessore leghista in visita a Cinisello

Visita a Cinisello Balsamo per l’assessore regionale Stefano Bolognini. L’occasione è stata la presentazione del progetto “La Lombardia è dei giovani”, finanziato dalla giunta Fontana per 45mila euro, che dovrebbe incentivare la creatività dei ragazzi attraverso una web Radio e Web Tv e la promozioni di start up. Il progetto ha visto collaborare il Comune, il Museo di Fotografia Contemporanea e l’Associazione XSQUI, per promuovere un nuovo spazio esclusivo dedicato ai giovani con sede all’interno del Centro Culturale Pertini.

Per Bolognini è la prima uscita a Cinisello con la nuova delega assessorile. Ed è anche l’occasione per un incontro con il sindaco Giacomo Ghilardi, compagno di partito nella Lega. Nei giorni scorsi, con l’affacciarsi del governo Draghi e l’apertura leghista al nuovo premier incaricato, Ghilardi è stato definito dalla stampa come esponente dialogante della carroccio. Diverso il piglio di Bolognini, luogotenente di Matteo Salvini a Milano, considerato un duro dallo scontro facile.

Sempre in prima fila nelle dimostrazioni leghiste contro la giunta di centrosinistra a Milano, si divide tra impegno istituzionale e militanza di strada e non rifugge, come oggi a Cinisello, le foto di gruppo quando, qua e la, c’è qualche inaugurazione in comuni “amici”.

Eppure, nonostante la sua vicinanza al capo leghista, nell’ultimo convulso rimpasto di giunta alla Regione Lombardia, Bolognini ne è uscito assai ridimensionato. Adesso gli tocca gestire una delega del portafogli semivuoto: Sviluppo della Città metropolitana, Comunicazione e Giovani. Uno di quei posti a margine della cabina di regia, se si pensa che prima dell’arrivo di Letizia Moratti a sostituire Giulio Gallera, Bolognini gestiva la complicata ma centralissima partita delle case popolari di Aler.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

A rischio la Bitron di Cormano. Il Pd incontra i lavoratori e si rivolge al comune

Articolo successivo

Scontro in consiglio a Sesto, il sindaco parla un’ora e 35 minuti, dieci minuti concessi al PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.