12 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Piattaforma ecologica, le opposizioni chiedono l’avvio dei lavori non realizzati

Scadrà nel giugno di quest’anno l’affidamento dei servizi di igiene ambientale a Gelsia Ambiente. Appalto dalla durata di ciqnue anni che prevedeva alcune importanti migliorie della piattaforma ecologica di Cusano Milanino. Adeguamenti che non sono ancora stati messi in opera e che rischiano, secondo le opposizioni di centrosinistra, di non essere realizzati.

In un’interrogazione consigliare rivolta al sindaco Valeria Lesma, Partito Democratico, Lista Fare di Più e Cusano Milanino Ambientalista e Solidale chiedono in che tempi saranno compiute le opere previste per la piattaforma. Rimaste disattese anche nei tre anni (dal 2016 a 2019) in cui amministrava la giunta di centrosinistra del sindaco Gaiani.

Si tratta di alcune novità previste nell’appalto come l’introduzione del controllo dell’accesso tramite un lettore di tessere magnetiche, del sistema di letture targhe da integrarsi con il sistema di controllo con gli accessi, la fornitura ed installazione di opportuni cartelli informativi, il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale della Piattaforma Ecologica, la tinteggiatura periodica dei locali di guardiania e di locali sottostanti alle rampe di caricamento dei container, e dei muri esterni di tali rampe.

Inoltre si attende l’introduzione della pesatura sistematica di tutti i rifiuti in ingresso e in uscita della Piattaforma Ecologica tramite l’installazione di pese a ponte a filo terra in ingresso, in uscita dalla parte rialzata e in uscita della Piattaforma, oltre che l’asfaltatura con tappetino della parte rialzata della piattaforma, che attualmente è in pessime condizioni. E infine la realizzazione di un magazzino-deposito denominato “Centro di Riutilizzo”, per diminuire lo spreco e diffondere la cultura del riuso.

Le minoranze in consiglio comunale chiedono anche che sia attivata la sperimentazione per lo svolgimento dei servizi di spazzamento manuale in orario notturno delle strade, preferibilmente tra le ore 19,00 e le ore 23,00 per non creare disagi alla cittadinanza. E infine il richiamo all’educazione ambientale verso la cittadinanza e la comunicazione attraverso il materiale informativo da distribuire nelle case dei cusanesi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Attacco hacker nazi-fascista al convengo sulla Shoah delle scuole di Cinisello

Articolo successivo

Sant’Eusebio, l’associazione “Vi.Be” adotta tre aiuole. “Un segnale positivo”

2 commenti

  • Siete troppo faziosi. Chiedete spiegazioni ai dirigenti della giunta precedente che in 5 anni hanno fatto solo disastri alla cittadinanza cusanese
    Vero sign gaiani????

  • Avevo chiesto la possibilità di introdurre per i possessori di cani, un sacco per la raccolta delle traversie, sono uguali a quelle degli anziani , i pannolini dei bambini. Mi avevano detto che avrebbero preso in considerazione l’opportunità di inserirli, ma in 5 anni nessuna novità…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.