8 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Scuola media in presenza anche con zona rossa. Petizione dei genitori di Bresso e Sesto

La scuola dei ragazzi di 2° e 3° media deve rimanere in presenza, anche in caso di zona rossa. E’ quello che chiedono i genitori degli alunni delle scuole secondarie di primo grado del Comune di Bresso, unendosi a quelli di tanti Comuni limitrofi in una petizione alle massime Autorità Pubbliche. L’associazione Genitori Scuola Media Manzoni e Il Comitato Genitori Scuola Media Benzi di Bresso e I il Comitato Genitori Ic Dante Alighieri e il Comitato Genitori Rovani-Forlanini di Sesto San Giovanni hanno sottoscritto la seconda istanza presentata al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, alla Ministra della Pubblica Istruzione e al Presidente di Regione Lombardia per chiedere la modifica art. 3 comma 4 lett. (f) Dpcm 3 novembre 2020.

La petizione che vede riuniti Associazioni e Comitati di genitori e Consigli di Istituto di numerosi comuni (Bresso, Cambiago, Canegrate, Casarile, Cassina De Pecchi, Gessate Cambiago, Gorgonzola, Inzago, Legnano, Milano, Noviglio, Rozzano, San Giuliano, Sesto San Giovanni, Trezzano S/N ) chiede in sostanza il mantenimento dello svolgimento in presenza dell’attività didattica delle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado anche in zona rossa, come già previsto per le classi prime.

Il documento è il secondo dopo una prima richiesta inoltrata il 19 gennaio scorso. A sostegno dell’iniziativa, oggi 3 febbraio a partire dalle ore 8.45, avanti ad ogni Istituto che avrà scelto di partecipare, è stato posizionato uno zaino con tre nastri (giallo, arancione e rosso) e uno striscione che recita “Il diritto alla scuola non ha colore: 2e e 3e medie in presenza anche in zona rossa”.

“Crediamo che le 2e e le 3e medie possano rimanere a lezione in presenza anche in caso di una nuova zona rossa. Oggi, con la campagna vaccinale avviata, le precauzioni prese negli istituti scolastici e quelle che tutti abbiamo imparato a rispettare, insieme al basso rischio di contagio dovuto al fatto che le scuole secondarie di primo grado sono per lo più raggiunte a piedi (e non con i mezzi pubblici) ci sono le condizioni rimettere la scuola in primo piano, per il suo ruolo essenziale nella crescita culturale, sociale e personale dei giovani”, dicono i genitori Presidenti degli Istituti di Bresso e Sesto San Giovanni, firmatari della petizione.

• Paola Nova – Presidente Associazione Genitori Scuola Media Manzoni Bresso
• Francesca De Vecchi – Presidente Comitato Genitori Scuola Media Benzi
Bresso
• Anna Pisterna Presidente Comitato Genitori Ic Dante Alighieri, Sesto San
Giovanni
• Elisabetta Ruggieri Presidente Comitato Genitori Rovani-Forlanini, Sesto San
Giovanni
• Giusi Castelli Presidente Consiglio D’istituto Componente Genitori – IC Dante
Alighieri, Sesto San Giovanni
• Stefano Ragazzi Presidente IC Rovani – Consiglio D’istituto Componente
Genitori, Sesto San Giovanni

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Sant’Eusebio, le associazioni si mobilitano per un presidio sanitario

Articolo successivo

Lotta alla povertà, patto tra comune e 26 associazioni di Cinisello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.