Fontana al parco dell’Acqua, anche il Comune ha partecipato alle spese di ripristino

La fontana del Parco dell’Acqua, tornata in funzione recentemente, è stata ripristrinata grazie ad un accordo stipulato tra il comune di Cormano e Cap Holding con una compartecipazione di spesa tra i due enti. Esisteva un preaccordo verbale raggiunto dalla precedente Amministrazione, in carica fino al maggio 2019, per la riattivazione dell’impianto che è stato formalizzato e poi deliberato dalla giunta successiva nella primavera del 2020.

Doveroso da parte del nostro quotidiano rettificare quanto scritto in un articolo apparso il 17 novembre 2020, che indicava i lavori come finanziati interamente a carico di Cap Holding. Il comune di Cormano ha invece partecipato alle spese per il ripristino della fontana, la trasformazione della vasca in fioriera e la pulizia del canale mentre Cap Holding ha finanziato la riattivazione degli impianti idraulici, dei pozzi sottostanti e delle relative future manutenzioni.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Anselmo Oggioni, deportarto a Mauthausen, nei ricordi del figlio Mario

Articolo successivo

Buche come voragini in via Nenni a Cormano. Si attendono i lavori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.