2 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

A Cusano si dimette anche l’assessore Risimini, il secondo in pochi mesi

Dimissioni a Cusano Milanino anche per l’assessore al commercio Mario Risimini. La seconda defezione dalla giunta in un anno e mezzo dall’elezione della sindaca di centrodestra Valeria Lesma. Lo scorso aprile aveva lascito il vicesindaco leghista Maurizio Paba. Dimissioni, quelle di Rosmini, che hanno destato la reazione dell’opposizione, con il Partito Democratico a chiedere spiegazioni ufficiali da parte della sindaca, che non ha comunicato la novità né sui social né in un comunicato stampa. Sul sito del comune non c’è traccia della notizia. E, per il momento, non c’è il sostituito dell’assessore. “Non c’è due senza tre: dopo le dimissioni dell’assessore Paba, ecco il turno dell’assessore Risimini. In un solo anno e mezzo di legislatura hanno lasciato già due assessori! Chi sarà il prossimo? Avremo qualche motivazione ufficiale a riguardo da parte dell’Amministrazione o meglio evitare di parlarne?”, scrivono i dem in una nota.

Risimini, che è stato consigliere comunale di Forza Italia, era poi passato nelle amministrative del 2019 nella lista civica “Cusano Milanino Cambia”. L’unica traccia che potrebbe giustificare le dimissioni la fornisce, in modo assai criptico, lo stesso Risimini in un post datato 19 genanio, in cui scrive: ““Non ho più tempo da perdere. Non ho più tempo da perdere, per gente che crede di essere superiore o eletta. Non ho più tempo né voglia, di giustificare chi sono. Non ho più tempo per la gente ipocrita. Non ho più tempo, per tutto ciò che non ha un’anima. Non ho più tempo da sprecare.” Che si riferisca a possibile screzi con altri membri della giunta o con la stessa sindaca?

Accerchiata dalle domande, Valria Lesma ha risposto alla stampa locale: “Il Pd, come suo solito, cerca di alimentare inutili polemiche. La mia fiducia nei confronti di Mario Risimini, nel periodo in cui è stato mio assessore, è stata totale e non posso che riconoscere con gratitudine la sua enorme dedizione al nostro Comune. È una persona che stimo profondamente e con la quale ho condiviso un percorso politico che dura ormai da più di 10 anni. Dopo averne parlato insieme a lungo, ho accettato a malincuore le sue dimissioni, consapevole dei motivi personali che lo avevano indotto a rassegnarle”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Il caso Tari fa discutere Sesto, il PD si mobilita

Articolo successivo

Vitaldent mette al centro la salute di pazienti, medici, dipendenti e fornitori

Un commento

  • Non capisco perchè ipotizziate che le parole di Risimini sia rivolte ad altri membri della giunta e non magari all’opposizione. O ai cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.