29 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“4.5 milioni di euro non utilizzati per Cusano”. Il PD attacca: “Giunta pigra”

Sarebbero 4.5 milioni gli euro destinati agli investimenti attualmente inutilizzati dal comune di Cusano Milanino. Lo rivelano le opposizioni di centrosinistra in consiglio comunale in una nota che raccoglie i conti di fine 2019. Partito Democratico, Lista Civica Fare di Più e Cusano Milanino Ambientalista e Solidale attaccano la giunta di centrodestra, accusandola di “pigrizia” per non aver ancora programmato gli invesitmenti delle opere per il triennio 2021-2023. Eppure le risorse ci sarebbero.

“L’avanzo vincolato agli investimenti, pari a 277.507 euro a fine 2018 è stato aumentato a 2.331.855 euro a fine 2019 grazie allo storno dei circa 2 milioni di euro destinati alla metrotranvia, ma nel corso del 2020 sono stati impiegati solo 190.000 euro, neppure tutti i 277.507 euro disponibili a fine 2018. L’avanzo “disponibile o libero” pari a 2.573.902 euro a fine 2019 è stato utilizzato nel corso del 2020 per soli 110.000 euro”, si legge nel comunicato delle opposizioni.

Che continua: “Questa amministrazione sinora si è limitata a completare le opere ereditate dalla giunta precedente e messo in cantiere il solo rifacimento di via Marconi finanziato dalla Regione Lombardia in seguito alla emergenza Covid. (Quel piano regionale così equilibrato per cui nella area metropolitana i comuni governati dal centrodestra che rappresentano il 34% della popolazione hanno ricevuto l’80% dei finanziamenti).

Per questo motivo l’opposizione ha votato contro il DUP ed il bilancio di previsione 2021-2023. Dal suo insediamento fino alla malaugurata decisione di stornare i 2 milioni di euro destinati alla metrotranvia abbiamo avuto un atteggiamento aperto votando a favore di tutte le variazioni di bilancio, ma poi ci siamo visti costretti a passare al voto contrario con qualche astensione”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Le virtù dell’ippoterapia. Viaggio al centro ippico “La Camilla” di Cinisello

Articolo successivo

Il PCI a Cinisello, una scuola di vita con la porta sempre aperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.