11 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

A Cinisello 186 tetti in amianto. In arrivo i contributi regionali per rimuoverlo

Lotta all’amianto a Cinisello Balsamo. Fino al 1° marzo 2021 sono aperte le domande per richiedere un contributo a fondo perduto del 50% sui costi sostenuti per la rimozione dell’amianto dalle coperture o da altri manufatti. Ne da notizia l’amministrazione comunale facendo riferimento al bando annuale aperto da Regione Lombardia che stanzia 1 milione di euro a fondo perduto fino a 15 mila euro per singolo intervento.

E Cinisello sembra averne proprio bisogno. “La recente indagine, eseguita la scorsa primavera sul territorio cittadino con l’utilizzo dei droni – scrive la giunta in una nota – ha dimostrato che in città sono presenti quasi duecento di coperture in cemento-amianto. In particolare sono state individuate 186 coperture (per un totale di 62.950 mq), alcune delle quali mai segnalate dai proprietari che sono state classificate in tre categorie in relazione allo stato di degrado. Di queste 24 presentano uno stato di degrado scadente e vanno rimosse”. “Un’opportunità, rinnovata anche per il 2021, per migliorare il territorio, ed eliminare una delle cause di degrado urbano, non solo dal punto di vista estetico, ma anche da quello ambientale”, ha dichiarato l’Assessore all’Urbanistica, Enrico Zonca.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Riparte il cantiere della M1, ma le polemiche tra Sesto e Milano restano

Articolo successivo

Le virtù dell’ippoterapia. Viaggio al centro ippico “La Camilla” di Cinisello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.