26 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Una targa per il dottor Trezzi, il medico di famiglia ucciso dal covid

Una targa in memoria del dottor Roberto Trezzi, il medico di famiglia di Sesto San Giovanni, morto nei giorni scorsi per covid a 66 anni di età. A chiederla sono i gruppi consigliari di maggioranza che hanno sottoscritto una mozione congiunta per apporre la targa all’esterno del civico 178 di via Monte San Michele, in zona Marelli, dove il medico aveva il suo studio. La morte del dottor Trezzi, 269esimo medico di base deceduto in Italia a causa del covid-19, ha molto colpito la cittadinanza sestese. Trezzi non aveva mai smesso di assitere i suoi pazienti durante i mesi difficili della pandemia e si era ammalato un mese fa. Le sue condizioni erano peggiorate ed era stato costretto al ricovero in ospedale, fino alla morte sopraggiunta il 23 dicembre. La commozione collettiva si è espressa nei tanti messaggi di stima e affetto che hanno invaso profili e bacheche dei social network. Ora la proposta della targa che parte dal consiglio comunale. “Il dottor Roberto Trezzi – spiegano i gruppi di maggioranza – si è distinto nella sua vita e carriera professionale da medico di medicina generale per la grande passione, umanità e attenzione ai bisogni dei cittadini. È stato punto di riferimento per il rione Vittoria per tantissimi anni e professionista stimato da tutti i suoi assistiti anche per come aveva garantito loro assistenza durante la pandemia, in prima linea nonostante i rischi. Un medico di famiglia molto scrupoloso, preparato, disponibile, gentile, coraggioso, sempre pronto ad ascoltare e offrire sostegno a chiunque. Ha sempre considerato il suo lavoro come una vocazione e lo ha sempre svolto senza mai tirarsi indietro, anche nei momenti più complicati. La sua scomparsa, a causa di questo maledetto virus, ha lasciato un grande vuoto in città, sia tra i pazienti che tra i colleghi medici, e come rappresentanti delle istituzioni abbiamo deciso di omaggiare la memoria del dottor Trezzi proponendo di apporre una targa proprio dove ogni giorno prestava servizio”. La proposta, che dovrà ottenere il via libera dal Consiglio comunale, prevede la scritta “Alla memoria del dottor Roberto Trezzi, medico di famiglia”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Infiltrazioni e calcinacci nei cimiteri di Cinisello, la giunta annuncia i lavori

Articolo successivo

Ostacoli, sfratti e abbandono: la guerra della giunta alle associazioni di Sesto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.