7 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Con Uniabita il nuovo modello dell’abitare

Dicembre è sempre tempo di bilanci sull’anno che sta per concludersi. Quest’anno bisogna tirare le somme di 366 giorni insoliti, che nessuno di noi si aspettava di dover vivere.
Il decennale della Cooperativa UniAbita è coinciso con un anno decisamente inaspettato e insolito che ha colpito, in modo diverso, la vita di ognuno. Una situazione a cui però UniAbita è riuscita sempre a far fronte con risposte pronte e adeguate alle esigenze dei soci e del territorio. Nonostante la situazione ancora delicata, si intravedono con speranza i primi spiragli di uscita da questa pandemia e, con l’avvicinarsi della fine dell’anno, è giusto ricominciare a proiettarsi verso il futuro.
Per farlo è importante partire dalle persone e dai  territori in cui UniAbita opera, per generare nuovo valore sociale. Ripensando ad esempio all’Abitare, superando il concetto di casa come mere mura tra cui vivere ma come abito all’interno di una comunità e di un contesto a misura di persona.
“Da Ottobre UniAbita fa parte del gruppo di lavoro Abitare insieme, che vede allo stesso tavolo, oltre a noi, il Comune di Cinisello Balsamo, le cooperative Armando Diaz, La Nostra Casa, Fondazione Martinelli e i Servizi Immobiliari Martinelli”, ha dichiarato Pierpaolo Forello, Presidente della Cooperativa. “Un’esperienza molto positiva che speriamo di poter esportare anche in altri Comuni, come quello di Sesto San Giovanni, con cui collaboriamo da sempre. L’obiettivo è poter creare una rete di sostegno ai Soci per rispondere alle difficoltà sociali e alle nuove esigenze abitative, dovute anche alla pandemia”.
A questo proposito, UniAbita è sempre più un riferimento nel Nord Milano per il tema dell’Abitare. Sono infatti in aumento le richieste di acquisto e di affitto da parte dei soci. 
Per questo la Cooperativa sta sviluppando nuovi interventi sul territorio. Come dimostra Firmati UniAbita, un’esperienza per un’Abitare di qualità, sostenibile e accessibile allo stesso tempo. Ma non solo.
“Stiamo partecipando a un bando di Regione Lombardia che porterà alla ristrutturazione di 90 appartamenti con un affitto calmierato per giovani e anziani, a cui saranno legati servizi e agevolazioni per i Soci – ha proseguito il Presidente – Perché abitare non è semplicemente casa ma è vivere insieme in un contesto che risponda alle esigenze delle persone. Stiamo lavorando per un nuovo futuro insieme”, ha concluso.
Tutti questi elementi sono parti di un bellissimo ed emozionante puzzle che stanno permettendo a UniAbita di rinnovare fiducia e senso di appartenenza da parte dei Soci. Lo dimostra anche il prestito sociale, in cui i Soci investono i propri risparmi e che è rimasto stabile negli anni, anche in questo 2020 particolarmente difficile.
Oggi UniAbita, dopo dieci anni di cammino, e una storia centenaria alle spalle, è ancora capace di costruire futuro non solo per i propri soci ma anche per la comunità a cui si rivolge. Non possiamo che esserne orgogliosi e ringraziare Soci, Lavoratori e tutti coloro che rendono possibile questo ogni giorno.

Daniela Mezzela

Articolo precedente

7 milioni dalla Città Metropolitana: La scuola del Parco Nord diventa eco

Articolo successivo

Sfera Ebbasta, sulla targa il Comune cambia versione: “Proposta di marketing del cantante”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.