20 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

7 milioni dalla Città Metropolitana: La scuola del Parco Nord diventa eco

Caldaie a biomassa, giardini sui tetti, coibentazione delle coperture, impianti fotovoltaici e illuminazione a led. Un pacchetto di lavori per 7 milioni di euro che trasformeranno il polo scolastico del Parco Nord di Cinisello Balsamo in una scuola completamente eco-sostenibile. Il progetto di riqualificazione energetica è stato approvato dal Consiglio della Città Metropolitana, a guida centrosinistra, attraverso un parternariato pubblico-privato per i servizi Epc (Energy Performance Contract). Si tratta di un sistema in cui gli investimenti per i lavori sono a carico dei privati che rientrano in base ai risultati ottenuti progressivamente dal risparmio energetico. L’architettura di questa innovazione è stata promossa in prima persona da Roberto Maviglia, consigliere delegato all’Edilizia scolastica e sindaco di Cassano D’Adda. “Con questa approvazione da parte del Consiglio – afferma Maviglia – oltre all’importanza dell’intervento in sé, la Città Metropolitana ribadisce la centralità della scuola come garanzia di un futuro migliore. Strutture scolastiche ben mantenute, attente all’ambiente, sono la premessa indispensabile per garantire ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze la migliore formazione possibile. Alla conclusione dei lavori la scuola sarà completamente alimentata con energia rinnovabile”. Il progetto vuole coniugare la massima efficienza energetica, il risparmio e la rigenerazione delle fonti con l’alto livello di design architettonico che rendano il complesso scolastico migliore dal punto di vista estetico. Sarà rivestita e coibentata la muratura esterna per ottenere il massimo dell’efficienza energetica. Verranno, tra gli altri interventi, coperti di giardini parte dei tetti per garantire un isolamento termico migliore soprattutto d’estate e verrà installato un impianto fotovoltaico da 494 pannelli solari per una potenza di 174 kw sufficienti per dare corrente elettrica a tutto il complesso scolastico. Inoltre saranno installate le valvole termostatiche in tutte le aule della scuola, l’installazione di luci a led sia all’interno che all’esterno, il rifacimento dei rivestimenti delle scale esterne e la riqualificazione del viale di accesso all’Auditorium.
La notizia è passata in sordina dalle parti del comune. Nessun comunicato stampa è stato diramato dalla giunta, come invece avviene per quasi tutto ciò che riguarda la città. Si è potuto leggere soltanto un post di poche righe sul profilo facebook del sindaco Ghilardi: “Dopo i numerosi sopralluoghi e incontri con gli assessori delegati di Città Metropolitana, la notizia dell’approvazione del progetto di riqualificazione energetica del polo scolastico del Parco Nord ci fa vedere una luce in fondo al tunnel”. Lo stesso Ghilardi dedicò un comunicato stampa ufficiale, il 20 settembre scorso, in cui evidenziò le cattive condizioni strutturali del plesso scolastico.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

«La pandemia prova difficile per tutti. Ma sono le donne a portare il peso maggiore»

Articolo successivo

Con Uniabita il nuovo modello dell’abitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.