11 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Scontro sul Covid a Cormano, l’opposizione abbandona l’aula. “poco spazio alle minoranze”

Opposizioni sull’Aventino a Cormano dopo che il Consiglio Comunale è stato deciso di non discutere le interpellanze e gli ordini del giorno che le opposizioni avevano preparato per la seduta del 11 novembre scorso. I consiglieri del Partito Democratico, del Movimento Cinque Stelle e della Lista Milani hanno abbandonato l’aula virtuale (i consigli si tengono in video conferenza) in segno di protesta per non aver potuto presentare i documenti alla discussione. Uno sbarramento che ha impedito di fatto alel minoranze di discutere della situazione dell’emergenza sanitaria del covid in città Si difende il presidente del consiglio comunale Michele Viganò spiegando di aver deciso di sacrificare i punti all’ordine del girono per una questione di tempi e solo dopo una conferenza dei capigruppo precedente alla serata, in cui erano presenti gli esponenti della minoranza di centrosinistra. Accuse reciproche e sospetti a non finire in una bagarre che si preannuncia tumultuosa ancora a lungo. Le distanze restano comunque enormi tra la maggioranza di centrodestra, giudata dal sindaco Luiigi Magistro e le opposizioni e i toni si fanno roventi. Nella seduta di Consiglio del 13 novembre la maggioranza si è astenuta sul voto per l’elezione del nuovo presidente della commissione Bilancio, ruolo che spetta da prassi all’opposizione. Una mossa inedita e assai grave, secondo il PD. Alla fine l’ha spuntata il dem Marco Pilotti ma senza i voti dei consiglieri di maggioranza i futuri lavorid ella commissione saranno di difficile gestione.

Fabrizio Vangelista

Articolo precedente

Marco Tremolada nuovo segretario del PD di Sesto

Articolo successivo

la fontana al parco dell’acqua torna a funzionare ma è merito di Cap Holding

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.