29 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Daniela Maggi

“Sosteniamo lo sport, il periodo è difficile”

Nei mesi scorsi, con l’emergenza causata dal virus Covid-19, anche tutte le attività sportive si sono fermate. Lo sport locale ha vissuto un periodo difficile e adesso la riapertura è ancora in bilico. Cerchiamo di capire come possa ripartire e ne parliamo con l’Assessore allo Sport Daniela Maggi.

L’emergenza Covid come ha inciso sullo sport a Cinisello Balsamo? Quali criticità sono emerse e quali le priorità da seguire?

Come per tutti gli ambiti cittadini, anche il mondo dello sport ha subito una battuta di arresto nei mesi di lockdown. La nostra priorità come Amministrazione comunale è stata fin da subito quella di andare incontro alle Società Sportive che utilizzano le palestre e gli altri spazi comunali sospendendo il pagamento degli affitti, come previsto dalle disposizioni ministeriali. Per quanto riguarda i nostri impianti in gestione e in scadenza quest’anno, in accordo con gli stessi gestori, si è provveduto ad effettuare la proroga di un anno. Siamo sempre rimasti in contatto con le associazioni sportive informandole puntualmente di tutte le misure messe in atto da Regione Lombardia a sostegno delle associazioni sportive dilettantistiche. Fin da quando i decreti hanno permesso di riprendere l’attività, come servizio sport, ci siamo messi a disposizione delle società per supportarle nella ripresa.

L’assessorato allo sport quale sostegno conta di dare per la ripartenza delle attività sportive di base? 

In questi mesi abbiamo dialogato con i dirigenti scolastici per trovare un accordo relativamente all’utilizzo delle palestre presenti all’interno degli Istituti in modo da garantire continuità alle attività delle Associazioni e delle Società sportive nel pieno rispetto delle norme anti Covid e in tutta sicurezza per gli studenti e gli utenti. Andiamo fieri del lavoro svolto, proprio perché siamo riusciti a garantire un servizio che non è stato garantito ad esempio in altri comuni del Nord Milano.

Dalle associazioni sportive e dai concessionari dei centri sportivi, alla luce delle attuali normative anti Covid 19, vi sono giunte difficoltà per la ripartenza?

Non abbiamo riscontrato al momento gravi difficoltà per le riaperture delle attività, se non problematiche legate i costi da sostenere per le necessarie sanificazioni e per l’adozione di presidi adeguati e dei protocolli previsti dai decreti e dalle rispettive federazioni. 

L’emergenza Covid quanto è costata al panorama sportivo locale, in termini economici e occupazionali? Quali prospettive all’orizzonte per lo sport cinisellese?

Quello che questa Amministrazione ha fatto fin dal principio, per quanto di propria competenza, è stato affiancare le società e sostenerle in tutte le fasi della ripresa, rimanendo in costante contatto con i referenti. Abbiamo più volte sentito la Consulta dello Sport, al fine di coinvolgerla su una serie di misure da introdurre per incentivare il rilancio della pratica sportiva. 

Luigi Filipcic

Sono nato a Milano nel 1949. Dal 1993 sono iscritto all’Albo dei giornalisti pubblicisti. Collaboro con il giornale “la Città” di Cinisello Balsamo dal 2004. Nel giornale, attualmente mi occupo in particolare delle pagine sportive. Mi appassiona lo sport, soprattutto l’atletica leggera, il ciclismo, il volley, il basket e il tennis. Mi piace molto leggere. Ho circa 500 libri, in particolare saggi e scritti di storia. Mi diverto a lavorare il legno ricavando vari oggetti. Tra quelli che ho realizzato ci sono due scacchiere, con i relativi pezzi da gioco, ambedue regalate con molto piacere. Rispetto la natura e l’ambiente, amo il mare e i suoi splendidi colori. Delle persone apprezzo molto la sincerità e l’educazione.

Articolo precedente

Dal Governo Conte 4,6 milioni di aiuti a Cinisello

Articolo successivo

Lino Lacagnina assume la presidenza del Consorzio Residenze del Sole di Cinisello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.