19 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La ripartenza del Partito Democratico, tutti a raccolta per il congresso cittadino

Qualcuno dice che dovrò “traghettare” il partito democratico al congresso, credo sia meglio dire “accompagnare” il Partito Democratico al congresso straordinario per l’elezione del nuovo segretario. Elezione dovuta dopo i fatti di giugno scorso e l’autosospensione dagli incarichi del segretario Ivano Ruffa. Compito che il coordinamento di Cinisello Balsamo ha deciso di assegnarmi, forse per anzianità, ruolo che insieme al coordinamento abbiamo deciso che dovesse essere il più collegiale possibile, ad esempio per le iniziative messe in campo in questo mese di ottobre e che anticipano i lavori congressuali che si terranno il 7 e 8 novembre, sono stati fatti dei gruppi di lavoro con un coordinatore per gruppo, che ha organizzato l’evento facendo tutti i passaggi, un modo per diventare consapevoli di quello che vuol dire organizzazione, contatti, rete e esito poi della serata. 

Il rilancio e il riattivare le energie che ci sono all’interno del Partito Democratico sono indispensabili per l’attività politica in città, molto abbiamo da fare, dopo la sconfitta del 2018 abbiamo dovuto cambiare completamente l’operatività sia amministrativamente che politicamente, non è stato facile e la fermata di giugno poteva essere definitiva, invece abbiamo dimostrato, tutti insieme, che tenendo alla città, alla politica al servizio dei cittadini, si poteva ricominciare con l’obiettivo di fare sempre meglio e di riconquistare quella fiducia che ci è stata negata nel 2018. In preparazione del congresso straordinario un gruppo di lavoro cercherà di stendere un documento di linee guida, di desiderata, di progetto, di contenuto per rispondere ai bisogni della città sia dal punto di vista amministrativo che politico e poi penseremo a chi potrà essere colei o colui che questi intenti li potrà portare avanti. 

Nulla è deciso, il lavoro collegiale rimane, l’intento è rendere tutti protagonisti e consapevoli delle scelte che andiamo a fare. Più siamo convinti tutti della strada da percorrere insieme e meglio sarà il risultato. Le divisioni e gli scontri non fanno bene alla politica, di questo sono convinta e continueremo a lavorare insieme per il risultato. 

Abbiamo in essere altre tre iniziative: 10 ottobre – Alessandro Zan – parlamentare e relatore della proposta di legge su omotrasfobia e violenza di genere – Villa Ghirlanda alle ore 18.30. 

16 ottobre – Antonio Misiani – viceministro all’economia – Economia e lavoro – Villa Ghirlanda alle ore 21. 23 ottobre – Matteo Mauri – viceministro all’interno – Sicurezza e legalità – Villa Casati Stampa alle ore 21. 

Per i problemi legati al Coronavirus e nel rispetto delle normative chi volesse partecipare deve prenotarsi inviando una mail a: .

Il progetto continua in un percorso condiviso che ci porterà il 7 e 8 novembre a eleggere in nuovo segretario in UN IMPEGNO CHE SI RINNOVA, la nostra parola d’ordine. 

Ricomincia con noi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Una coppia di missionari laici si racconta: da Cinisello al Brasile piegato dal Covid

Articolo successivo

Sgomberi e telecamere alle case popolari ma dal Comune nessun nuovo progetto sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.