14 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Dal Governo Conte 4,6 milioni di aiuti a Cinisello

Sono in tutto 4,6 i milioni di euro arrivati nelle casse del Comune di Cinisello Balsamo dal governo di Roma. Soldi che servono alla città, indispensabili per affrontare l’emergenza sanitaria ancora in atto e che, a vario titolo, entrano nei capitoli di bilancio per compensare le mancate entrate e le maggiori spese dell’Amministrazione nel periodo del covid-19. Il denaro inviato dal governo giallo-rosso nelle disponibilità dell’Amministrazione leghista è stato reso pubblico nei dettagli dal Partito Democratico, che ha fatto i conti e ricostruito i passaggi di una vicenda che, stando ai dem, il sindaco Ghilardi e la sua Giunta non hanno mai comunicato ai cittadini con dovizia di particolari, come per altre vicende che riguardano l’azione amministrativa. Un’omissione in piena regola secondo quanto denuncia il PD cinisellese, che avrebbe a che fare con le posizioni del sindaco leghista Ghilardi, che non ha mai nascosto ostilità nei confronti del governo Conte. Oltre ai 420 mila euro, arrivati in primavera per permettere al Comune di affrontare subito l’emergenza alimentare e distribuire i buoni spesa alle famiglie più in difficoltà, ci sono i 3,3 milioni di euro che rientrano nella voce generica “esercizio delle funzioni fondamentali degli enti locali”. Un aiuto considerevole per Cinisello e per tutti i Comuni italiani, distribuito in base alla consistenza demografica delle singole realtà. A questa somma si aggiungono altre voci come i 143 mila euro a favore delle politiche per la famiglia e i 270 mila euro per compensare le mancate entrate dell’ente per la morosità incolpevole. Poi ci sono 134 mila euro di compensazione per i mancati introiti delle tariffe comunali e 310 mila euro per il primo bando per i lavori di adeguamento dei plessi scolastici. Ma i fondi in arrivo non sono ancora terminati, perché il Comune attente quelli del decreto Agosto che serviranno come aiuti per il perdurare dell’emergenza sanitaria.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Tremori poetici dal “Girone di sant’Eusebio” il ritorno in libreria di Lorenzo Chiereghin

Articolo successivo

“Sosteniamo lo sport, il periodo è difficile”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.